Maggio 25

0 comments

Stai cercando delle strategie efficaci per trovare clienti da libero professionista?

In questo articolo trovi una guida completa, dettagliata e passo dopo passo di :

  • Come farsi conoscere come libero professionista.
  • Come trovare clienti online da libero professionista.
  • Strategie tradizionali per trovare clienti.

Tutto ciò che condivido con te, è frutto della mia esperienza diretta.

Visto che io stesso sono un libero professionista e utilizzo queste strategie per far crescere la mia attività

Buona lettura.

More...

Le basi per farti conoscere come libero professionista

In questa prima sezione scoprirai quali sono i 3 elementi essenziali da avere, prima di iniziare a trovare clienti da libero professionista.

Perché sono fondamentali?

Rappresentano le basi del tuo business.

E senza delle solide fondamenta avrai grosse difficoltà a procacciare clienti e a far crescere in modo costante la tua attività.

Iniziamo

1. Come ti distingui dalla concorrenza?

Trova una nicchia e distinguiti come professionista

Sono certo che tu sia cosciente che la concorrenza è agguerrita. 

La fuori ci sono come minimo migliaia di altre persone che si propongono come professionisti del tuo stesso settore.

Cosa puoi fare per distinguerti?

Evita di commettere l'errore che fanno la maggior parte dei professionisti.

Tra poco ti spiego di quale errore sto parlando.

Ma prima, immagina con me questa situazione.

Paola è una mamma che ha appena partorito una bellissima bambina. Durante la gravidanza ha messo su 20 kg. Dopo il parto ha eliminato circa 10 kg, ma purtroppo è rimasta con 10 kg di troppo e desidera tornare alla tua taglia 42.

Iniziare a cercare qualcuno che può aiutarla con questo problema. Visto che da sola non riesce.

Trova due professionisti.

Marco, personal trainer tuttofare, che lavora con tutti. Chi vuole perdere peso, chi vuole mettere massa. Non rifiuta nessuno.

E anche nei suoi contenuti online, parla un giorno di perdita peso, il giorno dopo di powerlifting e il giorno dopo ancora di come diventare grossi.

E poi incontra anche Daniela. Mamma e personal trainer. Daniela lavora in modo diverso e accetta come clienti solo altre mamme. Infatti la sua specialità è aiutarle a tornare in forma e ha particolare esperienza con chi mette kg durante la gravidanza.

Secondo te, Paola chi sceglierà come personal trainer. Marco il tuttofare o Daniela la specialista?

Riflettici su un attimo.

.

Hai fatto?

.

Esatto, la risposta è Daniela.

E il motivo è che l'essere umano vuole SOLUZIONI SPECIFICHE per lui. E non ama lavorare con dei generalisti che si propongono come rimedio universale per tutti. 

E indovina un pò qual è l'errore che commettono la maggior parte dei professionisti?

Proprio quello di essere dei generalisti, che aiutano tutti e accettano qualsiasi tipologia di cliente.

"Va bene Alex, ho capito. Cosa mi consigli di fare?

Trova una nicchia specifica a cui rivolgerti.

Specialmente all'inizio, devi offrire un servizio specifico a una categoria specifica di persone.

Quindi anziché essere : 

  • "Un commercialista per tutti" potresti essere un commercialista per i regimi forfettari.
  • "Un personal trainer per tutti" potresti essere un PT per imprenditori che hanno poco tempo.
  • "Un avvocato per tutti" potresti essere un avvocato divorzista per donne.

Chiaro il concetto?

Pensa a una categoria di persone con cui ti piacerebbe lavorare e diventa un esperto in quella specifica nicchia.

2. Chi è il tuo cliente ideale

conosci il tuo cliente ideale

Una volta che hai capito qual è la nicchia in cui vuoi operare, il passo seguente è quello di comprendere i bisogni di questa nicchia.

Mi spiego.

Se vuoi essere un personal trainer per mamme post-parto e aiutarle veramente, allora devi capire quali sono le esigenze di queste mamme.

E nello specifico esigenze ALMENO riguardo i seguenti punti :

  • Problemi : Quali sono le frustrazioni e i problemi che queste persone vivono giornalmente? Nell'esempio di prima (sulle mamme) potrebbero essere, non sapere cosa mangiare, poca autostima, non avere tempo per allenarsi in palestra ect...
  • Paure : Oltre ai problemi è importante capire le paure di queste persone.
  • Desideri : Cosa desiderano veramente raggiungere? Cosa li renderebbe veramente felici? Nell'esempio della mamma post-parto potrebbe essere il fatto che vuole tornare a vedersi come prima, essere più sicura di se o tornare a vestirsi come prima della gravidanza.

COSA FARE

  • Fai un pò di brainstorming e pensa al tuo cliente ideale. Cerca di tracciare un profilo demografico. Quanti anni ha? Dove vive? Donna o uomo?
  • Pensa a quali sono i problemi più comuni che vive questa persona. Elencane almeno 5-10.
  • Rifletti sulle paure che vive quotidianamente, trovane almeno 3-5.
  • Qual è la situazione desiderata che vuole raggiungere? Cerca di creare una immagine di cosa desidera questa persona.

3. Cosa offri di preciso?

crea servizi professionali perfetti per i tuoi clienti

E infine per concludere questa parte sulle basi, parliamo di ciò che offrirai al tuo cliente ideale per aiutarlo a risolvere i suoi problemi.

Il servizio che offri a questa persona deve essere cucito su misura su di lui/lei.

Per farlo ti basta pensare ai problemi che ha questa persona e includere nei tuoi servizi qualcosa che possa risolvere quei problemi.

Come trovare clienti online da libero professionista

Adesso sei pronta/o per buttarti nella mischia e iniziare a trovare clienti online.

Ma perché proprio online?

Pensa a come è cambiata la nostra vita negli ultimi 10 anni. 

  • L'italiano medio passa più di 5 ore online, e di queste quasi 2 ore sui social.
  • Tanti servizi online hanno praticamente DISTRUTTO i rispettivi servizi offline. Pensa a Netflix e Blockbuster. Il primo fattura miliardi all'anno, il secondo è scomparso.
  • Ci sono sempre meno posti di lavoro offline, e sempre più persone che si creano un lavoro online.

Insomma, ci troviamo davanti a un periodo di evoluzione del mondo del lavoro. E hai due scelte davanti :

  • Puoi adattarti e prosperare.
  • Oppure resistere al cambiamento e presto o tardi fare la fine di Blockbuster.

Con queste parole non voglio dirti che le strategie offline non funzionano più. Anzi, alcune sono ancora molto efficaci (e infatti te ne parlo tra poco).

Ciò che voglio farti capire è l'online non può mancare nel tuo arsenale di "strategie per farsi come professionista".

E anzi l'online deve essere il metodo PRINCIPALE per far crescere la tua attività. 

1. Decidi dove vuoi operare

su quale social vuoi trovare clienti online come libero professionista

Il primo passo è quello di decidere su quale SINGOLO social media ti concentrerai.

"Ma come Alex, alcuni dei tuoi colleghi mi consigliano di essere attivo su tutti i social"

Ecco cosa ne penso.

Chi ti consiglia di essere attivo ovunque o non pratica ciò che predica (e mente), oppure ha dietro di se un team di persone che si occupa di parte dei suoi canali social.

Ma se non mi credi facciamo questo esperimento.

Iscriviti a tutti i social (o anche solo a 3-4) e utilizzali con costanza per una settimana.

Il che vuol dire :

  • Pubblica ogni giorno su tutti i canali (non gli stessi contenuti ma rispettando la natura di ogni social).
  • Interagisci con le persone ogni giorno.
  • Contatta possibili clienti ogni giorno su tutti i social.

Poi torna da me e se riesci a fare tutto senza avere un esaurimento (e con zero risultati) allora scrivimi una mail ad alex@alexbulla.it e sarò felice di intervistarti in uno dei miei video su Youtube o articoli sul blog. 

Perché sono così sicuro di ciò che dico?

Per il semplice motivo che ho in passato anche io ho creduto a queste persone.

Il risultato ?

  • Ero frustratissimo e stressato.
  • Non riuscivo a seguire bene nessun social.
  • Come risultato non riuscivo a trovare clienti.

"Va bene Alex, allora cosa posso fare?"

Il mio consiglio è quello di iscriverti ai 3 social principali che sono Facebook, Instagram e Linkedin.

Ma di essere attivo giornalmente solo su uno dei questi canali.

Ecco come scegliere il social più adatto a te :

  • Pensa a DOVE i tuoi possibili clienti sono solito passare del tempo online. Sui gruppi Facebook? O magari su Instagram? Oppure su qualche gruppo Linkedin?
  • È molto probabile che il tuo cliente ideale utilizzo 2 o addirittura tutti e 3 i social. In questo caso scegli il social che sai utilizzare meglio e in che apprezzi maggiormente.

2. Aggiusta la tua presenza social

creare una presenza social professionale

Il secondo passo importante è quello di ottimizzare i tuoi profili social.

Ma cosa intendo di preciso?

Immagina il tuo profilo profilo come uno strumento per fare una buona prima impressione sui potenziali clienti.

Se il tuo profilo è professionale, allora sarai credibile e le persone si fideranno di te.

In caso contrario purtroppo farai una cattiva prima impressione. Cosa che non ti permetterà di vendere il tuo servizio.

Risultato? Zero clienti!

Quindi ottimizzare un profilo social vuol dire proprio questo.

Cosa devi fare di preciso?

Per migliorare la tua presenza su Instagram, Facebook o Linkedin puoi leggere le mie guide dettagliate al riguardo. Eccole :

3. Trova il tuo cliente ideale online

trovare potenziali clienti come libero professionista

Aggiustata la tua presenza sei pronta/o a procacciare potenziali clienti per la tua attività professionale.

Per farlo hai bisogno di trovare queste persone sul social che hai scelto di usare.

Ecco i possibili luoghi dove trovare dei prospetti.

  • Instagram : I luoghi migliori sono gli hashtag e i profili degli influencer della tua nicchia.
  • Facebook : Puoi trovare possibili clienti nei gruppi Facebook inerenti al tuo lavoro (e non solo).
  • Linkedin : Puoi trovare possibili clienti con le funzioni di ricerca avanzata oppure con i gruppi Linkedin (molto simili ai gruppi Facebook).

Il mio consiglio è quello di segnarti in un documento tutti i possibili luoghi in cui questa persona è solita bazzicare.

Più avanti utilizzerai questi spazi online, per procacciare giornalmente nuovi potenziali clienti.

4. Diventa una risorsa di valore grazie alle strategie passive

dare per ricevere

Adesso che sai dove trovare possibili clienti, qual è il passo successivo?

Ti proponi subito come professionista che li può aiutare?

La risposta è NO. Un approccio così diretto, sarebbe troppo aggressivo. Un pò come fare il porta a porta.

Certo qualcuno prima o poi ti dirà di si. Ma per ricevere quel si prenderai centinaia di porte in faccia.

Esiste un altro approccio, molto più efficace e meno aggressivo.

Ecco come funziona...

Immagina invece di ricevere ogni giorno 3-5 contatti realmente interessati a ciò che fai.

Queste persone non ti "sbattono la porta in faccia". Anzi. Sono felici di parlare con te dei loro problemi e ascoltare come li puoi aiutare.

Come è possibile raggiungere dei risultati simili? Semplice, aiuta le persone e sì una risorsa utile.

Infatti l'approccio migliore per trovare clienti è quello di dare prima di chiedere

Pensaci un attimo.

Sei più disposto a lavorare con una persona che non conosci nemmeno e che ti propone un suo servizio a bruciapelo, oppure con qualcuno che segui da un pò sui social, pubblica contenuti veramente utili e ha già dimostrato di essere una risorsa?

Con la persone che ti ha aiutato vero?

Ecco. Per questo è importante che anche tu abbia questo approccio.

Per farlo utilizzeremo due tipologie di azioni.

  • Le strategie passive : Azioni che fai per attirare verso di te potenziali clienti. Come ad esempio pubblicare contenuti veramente utili.
  • Le strategie attive : Sono tutte quelle azioni in cui sei tu a cercare le persone, ma non per proporre, ma bensì per capire come puoi aiutare queste persone. Aiutarle un minimo e poi proporti come la soluzione (le affrontiamo nella prossima sezione dell'articolo).

5. Crea rapporti umani con le persone grazie alle strategie attive

trovare clienti per un'attività professionale con le chat

Un errore commesso da tanti professionisti è quello di pubblicare ogni tanto qualche contenuto (post, stories o video) e poi aspettare che qualcuno miracolosamente li contatti per saperne di più.

È quella che io chiamo, la strategia del "pubblica e spera".

Non mi fraintendere.

Pubblicare contenuti è sicuramente importante. Ma non puoi basare tutto il tuo sistema per trovare potenziali clienti su una strategia passiva (pubblicare).

Non a caso, nella sezione precedente ti ho parlato di DUE strategie da usare. Quelle passive e quelle attive, che vanno utilizzate insieme.

"Alex perché non posso usare sia le strategie attive che quelle passive?"

Le strategie passive non portano risultati costanti e prevedibili. Nel senso che non puoi decidere quante persone ti contatteranno ogni giorno. 

Cosa fai, obblighi le persone a contattarti? Non puoi.

Grazie alle strategie attive invece, che consistono nel contattare TU i potenziali clienti. Hai il pieno controllo dei tuoi risultati.

Si tratta della strategia più potente che puoi usare, ed è ciò che nella mia attività di consulente mi ha permesso di ottenere risultati dal primo mese.

Pensaci un attimo.

Sei tu che decidi con quante persone parlare ogni giorno. Più sono le persone che contatti, più sono i risultati che ottieni.

Ma come funziona? Contatti le persone per proporre subito?

Come ho detto prima NO. Bisogna sempre dare valore prima di chiedere. Questo è il principio base su cui si poggia tutta la mia strategia.

Nel corso degli anni ho sviluppato un mio sistema per approcciare e aiutare le persone nel modo giusto. E l'ho chiamata strategia A.D.P.

Si tratta di un acronimo e sta per :

  • A - Approccia i tuoi potenziali clienti nel modo giusto. In pratica invierai un primo messaggio senza proporre nulla.
  • D - Sta per DOMANDE, e andrai a fare domande per capire come puoi aiutare questa persone con il tuo lavoro.
  • P - Vuol dire PROPONI. Nella parte finale andrai a proporti come soluzione per i problemi di questa persona.

6. Affianca ai social una piattaforma di content marketing

utilizzare Youtube o il blog

Dopo che hai iniziato ad utilizzare con successo le strategie descritte sopra (attive e passive), giunge il momento di proteggere il tuo business aggiungendo altri canali di marketing.

Cosa intendo di preciso con "mettere al sicuro" il tuo biz?

Guardala in questo modo.

I social media sono uno strumento fantastico per farsi conoscere come professionista e trovare clienti velocemente.

Ma...Non sono realmente tuoi.

Sui social sei in affitto e sei alla mercé delle decisioni dei vari Mark Zuckerberg e simili. Infatti puoi perdere il tuo profilo da un giorno all'altro o raggiungere meno persone a causa di un aggiornamento.

Ti immagini investire tutte le tue risorse su Instagram (o Facebook / Linkedin) e poi perdere tutto in un singolo momento?

Sarebbe una cosa terribile per il tuo business. E immagino che non vuoi mettere il tuo futuro nella mani di qualcun altro. Giusto?

La soluzione è quella di "diversificare". Utilizzando oltre ai social un altro tipo di piattaforme.

Le cosiddette piattaforme di content marketing.

Blog : Piattaforma di content marketing in cui pubblichi contenuti in formato scritto.

Canale Youtube : Piattaforma di content marketing in cui pubblichi video.

Queste due piattaforme hanno tantissimi vantaggi, ecco alcuni :

  • I contenuti che pubblichi portano visite o visualizzazioni per mesi e anni. Infatti non è come social in cui i contenuti muoiono giornalmente e bisogna essere attivi ogni giorno. 
  • Blogger e Youtuber sono visti come personalità di una certa importanza, rispetto a chi utilizza solo i social. Quindi hai l'opportunità di aumentare il tuo valore percepito rispetto alla concorrenza.
  • Metti al sicuro il tuo business che non dipende più solo dai social.

"Chiaro Alex, ma devo utilizzare entrambe le piattaforme?"

Ti consiglio di iniziare con la piattaforma in cui ti trovi più a tuo agio. 

Preferisci scrivere o fare video? Se ami scrivere apri un blog, se preferisci comunicare sotto forma di video allora il canale Youtube è la strada da seguire.

7. Utilizza i siti per professionisti

Quest'ultimo step è opzionale. Personalmente non utilizzo questa strategia, ma ci sono tanti colleghi professionisti che lo fanno ottenendo discreti risultati.

Si tratta di iscriversi a siti per freelance. Funzionano come una sorta di marketplace in cui i clienti che hanno bisogno di un lavoro, scelgono da una "catalogo" la persona con cui lavorare.

Il problema di queste piattaforme è che spesso per avere risultati si lavora al ribasso. Cosa che non amo e che non consiglio di fare.

Ma potrebbe essere una buona opzione all'inizio giusto per fare un pò di pratica.

I siti per professionisti più conosciuti sono :

  • Fiverr
  • Upwork
  • 99designs

Come trovare clienti da libero professionista offline - 2 strategie

Dopo aver affrontato le strategie online per trovare clienti da libero professionista, arriva il momento di parlare anche delle strategie "vecchia scuola".

Ricordandoti che le strategie online, oggi come oggi devono essere le base, e che quelle offline invece fungeranno più che altro da supporto.

L'importanza del passaparola

Il passaparola è e resterà uno dei metodi più efficaci per trovare nuovi clienti. Questo perché le persone si fidano più del consiglio di un amico che di qualsiasi altra strategia di marketing.

Per prosperare grazie al passaparola ti consiglio di fare due cose :

  • Dare risultati ai tuoi clienti e dimostrare che ci tieni veramente ad aiutarli (il che non vuol dire fare tutto ciò che vogliono, attenzione).
  • Chiedere referenze ai tuoi clienti. Una volta che hanno ottenuto i primi risultati puoi chiedere se conoscono qualcuno che puoi aiutare. Semplice ed efficace.

Partecipa ad eventi formativi

Un altro metodo offline che utilizzo anche io, è quello di partecipare ad eventi formativi o meetup e fare networking con colleghi o potenziali clienti.

Per i meetup ti basta utilizzare il sito ufficiale : https://www.meetup.com/it-IT/ oppure l'applicazione. Troverai tanti eventi, specialmente se vivi in una grande città.

Periodicamente ti consiglio di partecipare anche ad eventi formativi a pagamento. Che possono riguardare il business, la crescita personale o il tuo lavoro in particolare.

Strategie per trovare i primi clienti come libero professionista

trovare i primi clienti come libero professionista

Ci sono tanti modi per trovare velocemente i primi clienti.

Adesso ti spiego qual è il più semplice che puoi usare.

Consiste nel far sapere ad amici, parenti e conoscenti che hai appena avviato la tua professione e se conoscono qualcuno che potresti aiutare.

Non sottovalutare questa strategia. Il suo potere risiede nel fatto che se vieni presentato da una persona che il possibile cliente conosce, allora questo automaticamente si fiderà di te. E chiudere il cliente sarà molto facile.

Ecco cosa fare :

  • Fai una lista delle persone che conosci e che vuoi rendere partecipe.
  • Contatta queste persone per farle sapere che hai avviato una professione (sì diretto e non girarci troppo intorno).
  • Chiedi se conoscono qualcuno che potresti aiutare.

Tutto qui 🙂

Strategia semplice e allo stesso tempo molto efficace. Ovviamente le tue possibilità di trovare subito un cliente dipendono da diversi fattori. Tra i quali il numero di persone che contatti.

Non pensare di ottenere risultati parlando con 10 persone.

Consiglio una lista di almeno 100 persone, per iniziare.

Pronti, partenza, via...

In questo articolo abbiamo affrontato nel dettaglio l'argomento "come trovare clienti da libero professionista".

E hai scoperto che hai a disposizione sia strategie online che strategie offline. Entrambe le tipologie di azioni sono importanti, ma una maggiore attenzione va data ai metodi online.

Adesso tocca a te compiere il primo passo.

Sei pronto ad applicare questi consigli e a iniziare a procacciare clienti con costanza?

Se hai domande fammi sapere nei commenti.

Al tuo successo.

Alex.


Tags


Altri articoli che potrebbero interessarti...

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}
>

VIDEO CORSO GRATUITO DI 5 GIORNI IN CUI IMPARERAI : 

Come Creare Una Sistema Automatizzato Per Attrarre Contatti In Target Con Ciò Che Vendi, Parlare Solo Con Persone REALMENTE Interessate Al Tuo Servizio (Se Sei Un Professionista) O Alla Tua Attività (Se Fai Network) E Convertirle Facilmente In Clienti O Business Partner...